Mathekalendar

Ore 7.45: suona la campanella. Da circa una settimana, però, l’inizio della giornata ha preso una piega diversa per i ragazzi del Liceo Scientifico “Balbo-Palli”.

Prima tappa, telefonini alla mano, il cartellone del Mathekalender. Di che si tratta? Di un gioco. Per la precisione, di una competizione a squadre che, sulla falsariga dei Calendari dell’Avvento, scandisce i giorni che mancano al Natale offrendo, in luogo dei soliti dolcetti e caramelle… diciassette problemi di matematica. Sul grande tabellone al pianterenno sono infatti appuntati cartoncini con le facce di illustri “maghi dei numeri”: Archimede, Eulero, Euclide, Leibniz, Fermat, Bernouilli, Gauss, Galois, Riemann, Cauchy, Cantor, Hilbert, Poincare, Emily Noether, Gödel, Wiles. Sul retro di ciascun ritratto, ogni mattina gli studenti trovano una prova da risolvere. Ed è allora che, estratti i cellulari per fotografare il testo, si levano già i primi commenti, si scatenano le ipotesi, le curiosità. L’iniziativa, spiegano i docenti di matematica, nasce dall’intento di innescare una sana competizione tra alunni di tutti gli anni di corso, favorendo al contempo lo spirito di collaborazione: ogni classe si mette all’opera, in aula o a distanza, per inviare la soluzione nel più breve tempo possibile. Come in ogni agone che si rispetti, sono previsti bonus, penalità e, naturalmente, un premio finale: in palio, una giornata a Gardaland, a caccia delle leggi fisiche che muovono le diverse attrazioni. Divertimenti da scienziati!

Visite (87)